8 Marzo 1908

Le origini della festa dell’8 Marzo risalgono al lontano 1908, quando, pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell’industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, finché l’8 marzo il proprietario Mr. Johnson, bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e le 129 operaie prigioniere all’interno morirono arse dalle fiamme. Successivamente questadata venne proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, da Rosa Luxemburg, proprio in ricordo della tragedia.
efa

 

8 Marzo 1908ultima modifica: 2014-03-08T01:38:00+00:00da inzu83
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “8 Marzo 1908

  1. Ciao, Enzino.
    Lo so arrivo in ritardo, ma la mia connessione va a singhiozzo.
    Dunque: 8 marzo + pubblico che privato. Mi verrebbe da dire: era ora! Purtroppo io c’ero 30 anni fa e gli slogan erano gli stessi.
    Due considerazioni: possibile che le donne siano ancora ferme là? Significherebbe che il mondo non si è mosso di un metro. E dove mettiamo le migliaia di donne nascoste dell’immigrazione? Avranno ben delle richieste da fare pure loro??? Ma la piazza chiede ancora la libertà di aborto! :(((
    Altra idea: neanche quest’anno si è sentita nelle piazze la voglia da parte delle donne di riprendersi in mano come donne. Mi spiego: le scienze umane hanno fatto progressi notevoli in questi anni, sia come capacità di indagine del sè che come capacità di spiegare le relazioni e le influenze di queste sulla persona. Nessun accenno, (ma non ho ancora letto i giornali), a tutto questo; alla donna come soggetto di educazione e di coesione della società (non dimentichiamo che la “famiglia” non esiste più), come capacità di accoglienza, di farsi carico dei soggetti deboli – bambini e anziani, malati.
    Beh, questa festa è passata. Forza, al lavoro!
    Sandra

Lascia un commento